menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ilva, sciopero dopo la morte di un operaio. Oggi pomeriggio vertice a Roma

L'incontro al Ministero dello Sviluppo economico sulla questione dei contratti di solidarietà che scadono il 30 settembre

Anche lo stabilimento genovese di Cornigliano aderisce all'agitazione nazionale indetta dopo la morte di un operaio all'Ilva di Taranto sabato scorso. Due ore di sciopero al termine di ogni turno e un presidio davanti ai cancelli per chiedere maggior sicurezza sul lavoro

Intanto nel pomeriggio a Roma si svolgono due vertici, uno per il futuro dellla fabbrica pugliese e l'altro per quella ligure. Per quanto riguarda Genova, alle 16 è stato fissato un incontro al Ministero dello Sviluppo economico alla presenza del viceministro Teresa Bellanova e dei rappresentanti sindacali per il rinnovo degli ammortizzatori sociali, che scadono il 30 settembre. 

La scelta della sede, il Ministero dell'Economia e non quello del Lavoro, non appare casuale così come la presenza del viceministro: Bellanova si era occupata già della vicenda dell'Ilva nel febbraio scorso dopo i tre giorni consecutivi di sciopero delle settimane precedenti. I lavoratori chiedono l'integrazione del reddito per circa 750 operai che dovrebbero andare in cassa a zero ore: occorrono almeno quattro milioni di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento