Cronaca

Ubriaco, si convince di essere stato derubato e chiama la polizia: denunciato

Un 26enne ha inseguito due uomini minacciandoli con un cutter, convinto che l'avessero derubato: il portafoglio era ancora nello zaino

Si è addormentato ubriaco alla fermata del bus di Cornigliano, e quando si è svegliato si è convinto di essere stato derubato nel sonno. A quel punto ha chiamato la polozia, che ha finito per trovare il portafoglio mancante nello zaino del legittimo proprietario.

Protagonista della vicenda un 26enne, che alla fine è stato denunciato per procurato allarme e minacce gravi. Il giovane, infatti, ha accusato due uomini che poco prima si trovavano alla fermata con lui e si è messo a inseguirli armato di cutter, chiamando nel frattempo la polizia e appostandosi sotto il palazzo in cui i due erano entrati, rincasando.

I poliziotti lo hanno raggiunto vicino al palazzo, hanno raccolto la testimonianza - con qualche difficoltà - e hanno deciso di suonare ai due uomini, che una volta aperta la porta di casa hanno negato qualsiasi furto. Gli agenti hanno quindi perquisito il 26enne, trovandogli addosso, oltre al cutter, anche il portafoglio con ancora dentro tutti i soldi (350 euro in banconote da 50). Per il giovane è scattata anche la sanzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, si convince di essere stato derubato e chiama la polizia: denunciato

GenovaToday è in caricamento