menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vacanze estive e crisi, la parola a chi parte e chi resta

Quanto si ripercuote la crisi economica sulle ferie? Abbiamo chiesto a 10 persone a Cornigliano

La crisi economica si fa sentire nella vita di tutti i giorni e influisce soprattutto su tutto ciò che, più o meno in modo soggettivo, è marginale ed "evitabile". Come le amate ferie: c'è chi può permettersi di partire senza troppi sforzi, chi proprio non può farne a meno e, come le formiche, mette via i risparmi tutto l'anno pur di stendersi al sole, e poi ci sono quelli che - risparmiando o no - non possono.

Siamo andati in giro per Cornigliano per farci un'idea di quanto la crisi influenzi le vacanze estive dei genovesi, dalla parte di chi vive in periferia.

«Io non parto - sono le parole della 45enne Lisa - ma semplicemente perché sta per nascere il bimbo di mia sorella e voglio esserci».

«Andrò in Portogallo - spiega la 27enne Cristina - prima tappa a Lisbona, per vedere la città, e poi mare. Solo io e il mio fidanzato, preferiamo essere solo noi due in vacanza».

«Lavoro e posso permettermi di partire, almeno una volta l'anno. Quest'estate io e mio marito partiremo per la Grecia, a settembre. Sarà tutto molto improvvisato, la casa la prendiamo direttamente sul posto, a Rodi» spiega la 36enne Giulia.

Diversa l'opinione del 33enne Claudio: «Quest'anno niente vacanze. Abbiamo una bambina piccola e ancora per questa estate preferiamo rimanere a casa».

«Non posso partire - racconta la 42enne Silvia - mio marito ha perso il lavoro mesi fa e ora si arrangia lavorando la sera in un bar. Io faccio le pulizie in alcuni appartamenti poche volte la settimana. Speriamo vada meglio l'anno prossimo».

«Andrò a Ibiza con i miei amici - spiega il 22enne Edoardo - Ho lasciato la ragazza il mese scorso e adesso voglio solo divertirmi».

«Non vado da nessuna parte - racconta la 21enne Alice - ho scoperto poco fa di aver le ultime due settimane di agosto di ferie, ma sinceramente è troppo tardi per le mie tasche per prenotare. Agosto è troppo caro».

«Non si parte - sostiene il 28enne Filippo - quest'anno si risparmia. Vogliamo sposarci il mese prossimo io e la mia lei».

Entusiasta invece Vittoria: «Andrò a vedere per la prima volta la terra del mio fidanzato, la Colombia. Non vedo l'ora»

Stessa cosa per il 31enne Emanuele: «Si torna in Sardegna come quasi tutti gli anni. Il mare è splendido e cerco solo relax».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento