rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

In Liguria 1.300 conciliazioni con compagnie telefoniche: restituiti ai cittadini 140mila euro

Presentati i dati del Corecom relativi al 2023: solo nella nostra regione sono stati restituiti 140mila euro addebitati in maniera scorretta ai cittadini

Sono stati 1.296 i liguri che nel corso del 2023 hanno presentato istanza di conciliazione al Corecom nei confronti di difformità contrattuali riscontrate da parte di operatori telefonici. Di queste, 854 hanno avuto esito positivo e hanno portato alla restituzione, nel complesso, di 120mila euro in precedenza addebitate in maniera scorretta.

In alcuni casi, il Corecom, riscontrato il mancato accordo, è dovuto intervenire con proprie determinazioni, che hanno comportato la restituzione ai cittadini di altri 20mila euro complessivi.

Il punto è stato fatto martedì pomeriggio dal presidente dell'organo di controllo regionale, Manfredi Maglio. "La risoluzione positiva ha riguardato oltre il 90% dei casi, con una mole di lavoro importante di cui è stata alleggerita la giustizia civile - sottolinea il presidente - in primis si è trattato di contestazioni di addebiti impropri, ma anche di difformità riscontrate sulla velocità della linea per la connessione a Internet. Il dato è in leggera crescita, ma le compagnie accolgono le segnalazioni degli utenti con maggiore attenzione e cercano di risolvere il problema in maniera autonoma".

Secondo pilastro dell'attività del Corecom, la vigilanza sul rispetto della par condicio in cinque emittenti televisive: nel corso del 2023, sono state monitorate 5.324 ore di trasmissione. A fianco a questo, il monitoraggio più diffuso sulle principali tematiche indicate dall'Agcom: in proposito, sono stati avviati due procedimenti di accertamento e contestazione per presunto affollamento pubblicitario orario giornaliero. Per il 2024, il Corecom ligure è stato individuato dall'Agcom come capofila nazionale per la formazione della terza età.

"Il Corecom svolge un ruolo fondamentale nella tutela di diritti improntati per i cittadini", commenta il presidente del consiglio regionale, Gianmarco Medusei. Che, però, rileva come "la normativa sulla par condicio sarebbe da rivedere: sul web si può fare quello che si vuole, sono leggi ormai vetuste".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Liguria 1.300 conciliazioni con compagnie telefoniche: restituiti ai cittadini 140mila euro

GenovaToday è in caricamento