Cronaca

Oltre 5.000 coperte finto "made in Italy" sequestrate in porto

Operazione dell'Agenzia delle Dogane di Genova in collaborazione con i funzionari di Bergamo, le trapunte erano dirette a un'azienda bergamasca

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Genova hanno intercettato in porto un carico di oltre 5.000 trapunte di origine cinese che riportavano sull’etichetta informazioni che lasciavano intendere fossero invece di origine italiana.

L’operazione è stata condotta dai funzionari della Sezione Operativa Territoriale di Voltri di Genova 2 insieme con i colleghi di Bergamo della sede di Levate. La merce era contenuta in 1.200 colli e diretta a una società bergamasca. Sulle confezioni trasparenti, pur con l’attestazione dell’importazione dall’estero, figurava infatti il logo in tricolore “Made in Italy”.

L’immissione della merce è stata quindi bloccata e la società denunciata per violazione delle norme sull’origine ai sensi della Legge 350/2003 sulla “importazione di merci aventi indicazioni false o fallaci sull’origine italiana dei prodotti”.

Essendo possibile regolarizzare i prodotti, è stata prescritta la copertura della dicitura “Made in Italy” mediante etichette inamovibili da incollare manualmente su ciascuna trapunta/coperta sotto vigilanza doganale effettuata dai funzionari dell’Agenzia di Bergamo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 5.000 coperte finto "made in Italy" sequestrate in porto

GenovaToday è in caricamento