Cronaca via Prè

Controlli nel centro storico: due arresti e commercianti sanzionati

Nell'ambito dell'operazione "Strade Sicure"

Due arresti, sanzioni a esercizi pubblici e proposte per la loro chiusura: è il bilancio di una serie di controlli condotti martedì sera nell'ambito dell'operazione "Strade Sicure" dai carabinieri della Compagnia di Genova Centro, supportati dai Nas, Nucleo Ispettorato del Lavoro, Cio di Firenze e dai militari dell'Esercito Italiano.

A essere arrestato, un 19enne senegalese, senza fissa dimora, incensurato, sorpreso in via Prè mentre cedeva una dose di cocaina a un 31enne genovese, e trovato con 200 euro guadagnati con lo spaccio; insieme a lui, arrestato anche un 56enne genovese, disoccupato, pregiudicato, in esecuzione dell'ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare della detenzione domiciliare di un mese e 29 giorni, emessa per reati in materia di armi.

Sono poi stati controllati due ristoranti: il primo in via Prè, di proprietà di una 60enne senegalese, a cui è stata contestata una sanzione amministrativa di 1000 euro con segnalazione alla Asl per mancanza di misure igienico sanitarie. Il secondo, in vico Spinola, di proprietà di un 24enne senegalese, pregiudicato, al quale i Nas hanno contestato quattro sanzioni amministrative, pari a circa 5mila euro, per mancanza di pulizia die locali e sull'indicazione degli allergeni, e per mancata procedura di autocontrollo. Altri 3mila euro, inoltre, per aver assunto lavoratori non in regola.

Per entrambi i ristoranti verrà proposta la chiusura all'autorità amministrativa. Identificate anche 41 persone.

I controlli sono stati svolti nell'ambito delle attività disposte dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Genova per il controllo del centro storico del capoluogo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nel centro storico: due arresti e commercianti sanzionati

GenovaToday è in caricamento