Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Risse, furti e droga: "inferno" sui treni nei ponti

Decine gli interventi della polizia Ferroviaria, che tra il 25 Aprile e il Primo Maggio ha controllato oltre 1500 persone arrestandone tre e denunciandone 17

Liguria presa d’assalto dai turisti nei ponti di primavera, e anche sui treni si sono moltiplicati gli interventi da parte della Polizia Ferroviaria, impegnata a garantire la sicurezza dei tanti passeggeri che hanno sfruttato il treno per visitare la regione.

Gli agenti hanno portato a termine oltre 400 servizi di vigilanza nelle stazioni, 100 dei quali riservati a Euroflora, una delle principali attrazioni delle festività appena trascorse: il bilancio è di 1570 persone identificate, 3 delle quali arrestate e 17 denunciate.

L’attenzione della Polfer si è concentrata in particolare sui tanti ladri e borseggiatori che approfittano di calca e confusione per razziare giacche, borse e zainiIn particolare, con la denuncia di due persone. I poliziotti hanno inoltre arrestato un cittadino male sceso a Ventimiglia da un treno proveniente dalla Francia: controllato a causa dell’atteggiamento visibilmente nervoso, è stato trovato in possesso di mezzo kg di eroina portata oltre il confine. 

Nel corso dei pattugliamenti gli agenti si sono inoltre ritrovati a sedare una rissa scoppiata tra alcune donne di origini maghrebine: motivo del contendere, l’abbigliamento di una delle ragazze più giovani, considerato troppo “occidentale” dalle più mature. Che hanno tentato di sottometterla con spintoni e schiaffi, e alla fine sono state denunciate per violenza privata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse, furti e droga: "inferno" sui treni nei ponti

GenovaToday è in caricamento