Busalla, timori per la chiusura del consultorio, Asl rassicura: «Solo temporanea»

Preoccupazione tra i residenti della valle Scrivia per il progressivo impoverimento dei servizi offerti dalla struttura della Asl 3, ma arrivano le rassicurazioni: si chiude per lavori di ristrutturazione

Grande preoccupazione tra i residenti della valle Scrivia per il progressivo impoverimento dei servizi offerti dal consultorio familiare della Asl 3 di piazza Malerba, a Busalla. 

A lanciare l’allarme, temendo una chiusura, sono proprio gli abitanti della valle, che hanno notato come negli ultimi tempi sia sempre più difficoltoso riuscire a prenotare un appuntamento in quello che viene considerato un presidio fondamentale per il supporto sanitario alle famiglie e alle donne.

Il consultorio familiare di Busalla è infatti un polo in cui è possibile prenotare visite e chiedere assistenza in tema di salute sessuale, riproduttiva e psicologica per donne, minori, coppie e famiglie. Ginecologi, pediatri, psicologi, assistenti sanitari, assistenti sociali, ostetriche, educatori professionali e infermieri le figure professionali a disposizione dei residenti della Valle Scrivia, che nelle ultime settimane non sono di fatto riusciti a prenotare appuntamenti.

C’è chi ha chiamato per fissare una visita ginecologica e si è sentito rispondere che per febbraio ancora non c’era calendario, chi invece ha dovuto raggiungere altre strutture nonostante l’appuntamento già fissato a Busalla a causa di lavori di manutenzione previsti nel consultorio. E proprio i lavori sono alla base della chiusura, solo temporanea, del consultorio.

«L'edificio in cui sorgono gli ambulatori di piazza Malerba è di proprietà del Comune di Busalla, avevano necessità di ristrutturazione e l'ente ha investito per avviare gli interventi ottenendo fondi con il Decreto Crescita - spiega Lorenzo Sampietro, direttore socio-sanitario di Asl 3, a GenovaToday - Il consultorio resterà chiuso dal 20 gennaio per tre settimane, sino al 10 febbraio, e al termine di questi lavori i servizi della Asl torneranno assolutamente regolari».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle tre settimane di chiusura verranno potenziati i servizi nelle sedi di Bolzaneto e Pontedecimo per rispondere alle esigenze dei cittadini, ma «chiaramente l’intento è quello di riattivare subito gli ambulatori - conferma Sampietro - che a questo punto saranno anche ristrutturati e migliorati».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento