menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Revoca delle concessioni ad Autostrade, il Consiglio comunale vota contro

Con 16 voti a favore e 21 contrari la Sala Rossa ha bocciato un ordine del giorno, presentato dal Movimento 5 Stelle, per chiedere al governo di proseguire il percorso di revisione delle concessioni ad Autostrade

Seduta sospesa oggi in Consiglio comunale dopo che l'aula ha votato contro un ordine del giorno fuori sacco con cui si chiedeva a sindaco e giunta di farsi promotori presso il governo per la revoca delle concessioni ad Autostrade. Sedici consiglieri (M5S, Pd, Lista Crivello, Ubaldo Santi del Gruppo Misto e Chiamami Genova) si sono espressi a favore e ventuno hanno votato 'no' (Lista Salvini Premier, Vince Genova, Direzione Italia, Fratelli d’Italia e Forza Italia).

Immediata la reazione di Luca Pirondini, le cui proteste hanno spinto il presidente a sospendere la seduta. «Abbiamo presentato un'ordine del giorno per chiedere, alla luce dei recenti sviluppi sulle indagini, che si prosegua il percorso di revisione delle concessioni ad Autostrade fino ad arrivare alla revoca. Tutta la maggioranza ha votato contro. Continuano a difendere Autostrade, complimenti», ha commentato sui social il consigliere grillino.

La pronuncia del consiglio è avvenuta in un giorno particolare per la città, dove in mattinata si è tenuta la cerimonia di 'varo in quota' del primo impalcato. Ma è anche il giorno in cui la guardia di finanza ha effettuato una perquisizione presso la sede milanese di Spea Engineering nell'ambito dell'inchiesta bis, nata dopo il crollo di ponte Morandi del 14 agosto 2018.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento