menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

No Tav: 350 firme contro il bypass di Isoverde

La prima conferenza stampa del Gruppo Valverde No Tav ha sottolineato l'opposizione nei confronti dei progetti legati al Terzo Valico

Si è svolta nel pomeriggio, alla presenza dei principali media genovesi, la prima conferenza stampa del Gruppo Valverde No Tav. Il tema centrale della conferenza è stato quello riguardante la possibile costruzione del Bypass presso la piazza principale di Isoverde, variazione della viabilità inserita nel progetto riguardante il Terzo Valico nell'ambito della cantierizzazione dell'imbocco della finestra di Cravasco. 

Secondo il gruppo l'intervento non sarebbe utile ma addirittura dannoso. La nuova colata di cemento non eviterebbe il passaggio dei camion dal centro cittadino ed inoltre eleverebbe il rischio di esondazioni. I piloni infatti baserebbero le proprie fondamenta presso il letto del torrente Verde gravando sulla portata del corso d'acqua. Dato che verrebbe confermato anche dal Piano di Bacino della Provincia di Genova relativo alle portate massime. Ad oggi, in fase di progettazione preliminare, sembra che non sia ancora stata effettuata un'analisi idraulica da parte dei costruttori. La risposta ha portato alla raccolta di circa 350 firme sui 1000 abitanti totali, dei quali molti ancora minorenni e altri in età avanzata. 

Tra gli obiettivi del Gruppo anche la proposta culturale. Presso il centro sito in via Cavenna è infatti possibile visitare la mostra fotografica sui lupi in Liguria, esposizione dal forte valore storico e documentaristico. La mostra che ha fatto registrare una notevole affluenza, durerà fino alla fine del mese di aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento