rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Balneari, il concessionario uscente potrà chiedere un indennizzo al subentrante

Il Comune di Genova pubblica le nuove regole per la procedura di assegnazione delle concessioni

Novità in vista per le gare di assegnazione delle concessioni balneari, il cui termine di presentazione delle domande scadrà il 15 luglio. Con determinazione dirigenziale, su proposta dell'assessore al Demanio Marittimo, Mario Mascia, il Comune di Genova ha fissato regole e paletti per la procedura a evidenza pubblica di assegnazione delle concessioni balneari.

Sono stati pubblicati i proforma di avviso per rendere pubblica l'avvenuta presentazione delle progettualità da parte dei concessionari in essere, il disciplinare per partecipare e la scheda tecnica coi criteri di selezione e i punteggi da applicare nella valutazione e nella eventuale comparazione delle diverse proposte.

Tra le nuove previsioni di particolare interesse per la categoria quella che riguarda il diritto del concessionario uscente al riconoscimento di un indennizzo a carico del concessionario subentrante anche in relazione al valore aziendale parametrato al fatturato annuale del 2023 della concessione moltiplicato per il coefficiente di 2,5.

"Dopo la concessione del rinvio dal 30/4 al 15/7 del termine per la presentazione delle progettualità - dichiara l'assessore al Demanio Marittimo - abbiamo proseguito, negli ultimi giorni anche con ritmo serrato, le interlocuzioni coi sindacati dei balneari e i loro legali, nell'ottica di risparmiare all'amministrazione comunale contenziosi legali e soprattutto di recepire proposte e osservazioni utili a salvaguardare, oltre agli interessi pubblici indicati nelle linee guida approvate dalla Giunta, anche quello parimenti pubblico alla salvaguardia delle imprese balneari così come dei lavoratori, delle famiglie e dei fruitori genovesi che vi orbitano intorno".

Soddisfazione viene espressa dal sindacato dei balneari genovesi: "I frequenti contatti con l'Assessore Mascia, che ringraziamo ed apprezziamo per il lavoro svolto, ci hanno permesso di condividere i provvedimenti in itinere e formulare le nostre proposte ed osservazioni. Ci sembra che, anche grazie all'accoglimento delle nostre istanze, il percorso imbastito dal Comune di Genova vada nella direzione giusta, che è quella del confronto concorrenziale imposto dalla legge ma anche della dovuta considerazione della posizione degli attuali concessionari. Siamo fiduciosi e riconosciamo lo sforzo compiuto dall'amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Marco Bucci  pur in assenza dei tanto attesi criteri statali mai emanati". Queste, infatti, le parole del presidente Sib Genova, Carlo Mario Benvenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balneari, il concessionario uscente potrà chiedere un indennizzo al subentrante

GenovaToday è in caricamento