Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Nominata curatrice fallimentare, si appropria di oltre 40.000 euro: arrestata commercialista

La donna, 54 anni, era stata incaricata dal tribunale di seguire la procedura relativa a una società, ma con una serie di stratagemmi faceva confluire parte dei soldi sui suoi conti correnti personali

Si è appropriata di oltre 40.000 euro che avrebbero dovuto essere utilizzati in una procedura fallimentare, e che sono invece finiti sui suoi conti personali.

Per questo motivo i finanzieri del Comando Provinciale di Genova hanno arrestato una commercialista genovese di 54 anni per il reato di peculato, eseguendo un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Genova su richiesta del pm Walter Cotugno, che ha coordinato le indagini.

Le Fiamme Gialle hanno accertato che la commercialista, nominata dal tribunale curatrice fallimentare di una società e delegata alle operazioni di vendita nelle esecuzioni immobiliari, ha versato 43mila euro sui propri correnti personali.

I finanzieri del Nucleo di Polizia economico finanziaria di Genova, anche attraverso l’esame dei conti correnti bancari, hanno ricostruito il modus operandi della donna, basato sull’appropriazione di somme derivanti dalle procedure fallimentari e sull’occultamento degli ammanchi indicando causali relative a operazioni mai eseguite, duplicando pagamenti, falsificando fatture e falsificando le autorizzazioni e i decreti del giudice delegato, che esibiva agli istituti di credito per giustificare i prelievi.

Oltre all’arresto è stato eseguito un sequestro preventivo dei conti correnti, beni mobili e immobili per un importo complessivo di circa 43.000 euro. Su disposizione dell’autorità? giudiziaria sono stati anche perquisiti ufficio e abitazione, con sequestro di computer e cellulari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nominata curatrice fallimentare, si appropria di oltre 40.000 euro: arrestata commercialista

GenovaToday è in caricamento