menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltellate in via Cantore, l'assalitore fa perdere le proprie tracce

Si è reso irrintracciabile il 31enne di Marassi, accusato di aver accoltellato un uomo di 40 anni in via Cantore a Sampierdarena. Josè Antonio Calero Peredez è stato ricoverato all'ospedale Villa Scassi in prognosi riservata

Si è reso irrintracciabile il 31enne di Marassi, accusato di aver accoltellato un uomo di 40 anni in via Cantore a Sampierdarena. L'episodio è avvenuto lunedì pomeriggio intorno alle 16.45.

Josè Antonio Calero Peredez, originario dell'Ecuador, si trova al volante della sua Opel Zafira con accanto il suocero quando, stando al suo racconto, una Renault Clio gli ha tagliato la strada. Il 40enne ha suonato il clacson e all'altezza di via Castelli l'altro automobilista ha fermato la marcia ed è sceso dal mezzo.

Altrettanto ha fatto Josè Antonio. Secondo i testimoni fra i due automobilisti sarebbe sorto un diverbio, culminato poi in una coltellata al petto del 40enne. Per una questione di centimetri la lama ha solo sfiorato il cuore.

A quel punto il 31enne è risalito in macchina e sgommando ha fatto perdere le sue tracce. Calero Peredez è stato trasportato al pronto soccorso del Villa Scassi. I medici si sono riservati la prognosi, ma l'uomo non è in pericolo di vita.

Oltre alla ferita resta lo choc per aver quasi perso la vita per un banale sorpasso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento