rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Campi / Via Giorgio Perlasca

Collegamento diretto fra Guido Rossa e via Perlasca, aggiudicato il bando

Sviluppo Genova ha aggiudicato, in via definitiva, l’appalto per i lavori relativi alla «Viabilità in sponda sinistra del torrente Polcevera» alla Neocos di Borgomanero (Novara)

È stato aggiudicato alla società Neocos di Borgomanero (NO), con un ribasso del 12,214% sull'importo posto a base di gara definitiva, l'appalto per i lavori relativi alla «Viabilità in sponda sinistra del torrente Polcevera». Lo ha reso noto la stazione appaltante Sviluppo Genova.

L'intervento è finanziato da Anas - per un valore a base d'asta dei lavori di circa 21 milioni di euro - ed è realizzato attraverso Società per Cornigliano dalla Stazione Appaltante Sviluppo Genova.

L'opera, tecnicamente molto complessa e della durata di 870 giorni, consiste nella realizzazione di un collegamento diretto - in direzione sud-nord - fra la strada Guido Rossa e via Perlasca, così da consentire ai veicoli transitanti sulla strada a mare di dirigersi verso la val Polcevera senza interessare il quartiere di Sampierdarena.

«L'intervento - spiega Sviluppo Genova - si svilupperà partendo dalla galleria artificiale realizzata nell'appalto della Guido Rossa, posta all'altezza della rotatoria di Fiumara, e proseguirà verso monte sino a sottopassare il ponte Pieragostini e ricongiungersi a via Perlasca. Per realizzare le lavorazioni verrà modificato il tracciato della linea ferroviaria a servizio del porto. I lavori, inoltre, andranno anche a realizzare il nuovo tratto dell'argine sinistro del torrente Polcevera, per assicurare le condizioni di sicurezza idraulica delle aree alla foce del torrente, intervento che sarà coordinato con le analoghe lavorazioni sull'argine destro, la cui gara d'appalto è stata bandita da Sviluppo Genova alla fine di giugno scorso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegamento diretto fra Guido Rossa e via Perlasca, aggiudicato il bando

GenovaToday è in caricamento