menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pigiami ai clochard per la colazione gratis: l'iniziativa di Occupy Albaro

Approfittanto della campagna pubblicitaria di McDonald's, i volontari dell'associazione hanno trasformato una trovata di marketing in un blitz solidale

Trasformare una trovata di marketing in un’iniziativa solidale: è l’impresa che sono riusciti a portare a termine i volontari di Occupy Albaro, che nei giorni scorsi hanno lanciato un tam tam sulla pagina Facebook dell’associazione per invitare i genovesi a donare i loro pigiami usati. Scopo dell’appello, consentire a senzatetto e clochard di approfittare della promozione targata McDonald’s, che oggi prometteva, a chi si presentava in uno dei tanti punti vendita dalla celebre catena americana in pigiama, di avere la colazione gratis oggi e per i prossimi 24 giorni.

Il blitz solidale è partito lunedì notte, con decine di volontari armati di una cinquantina di pigiami donati dalle decine di persone che hanno aderito all’iniziativa: il “tour” ha toccato gran parte del centro genovese, da piazza della Vittoria a largo XII Ottobre passando per piazza Piccapietra e Galleria Mazzini, dove i volontari hanno distribuito gli originali “outfit” ai perplessi clochard insieme con le indicazioni su come approfittare della promozione: «Io e Chicco Franchini abbiamo organizzato tutto nel giro di un’ora, dopo aver visto la notizia online. Ci siamo subito mobilitati per recuperare i pigiami, e poi ci siamo dati da fare per consegnarli - ha spiegato Ugo Rota, che insieme a Chicco Franchini ha fondato l’associazione - Non nascondo che all’inizio è stato un po’ difficile convincere i senzatetto, alcuni non parlano bene l’italiano, e in generale sono diffidenti, pensavano a uno scherzo. Gli abbiamo dato i pigiami e spiegato come potevano ottenere la colazione gratis. Se McDonald’s ci avesse ripreso in quel momento, avrebbe girato lo spot più bello di sempre a costo zero, le reazioni sono state commoventi».

Una volta consegnati i pigiami, però, la missione non era ancora compiuta, perché bisognava assicurarsi che venissero effettivamente utilizzati, e a pensarci sono state alcune ragazze del gruppo, che questa mattina si sono date appuntamento davanti al McDonald’s di via XX Settembre con il pigiama addosso per convincere chi ancora era restio che non si trattava affatto di uno scherzo: «E’ stato un colpo di genio, praticità tipicamente femminile - scherza Rota - Alla fine li hanno quasi trascinati dentro, ma so per certo che almeno qualcuno ha approfittato dell’occasione».

E non è mancato chi ha tirato fuori tutto lo spirito imprenditoriale, allestendo un banchetto di fortuna davanti all’ingresso e mettendo in vendita pigiami a 10 euro: «Era un ragazzo, avrà avuto vent’anni. Al posto di vendere ombrelli ha deciso di sfruttare l’occasione e vendere la merce agli studenti che passavano di lì. Qualcosa ha guadagnato sicuramente, e magari tira avanti un mese. E’ stato intelligente, e di certo non si è trattato di lucrare, ma solo di sbarcare il lunario».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento