menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre un conto con documenti falsi e poi mette annunci on line senza consegnare la merce

Un 32enne, attualmente detenuto nel carcere di Marassi, è stato denunciato dai carabinieri per avere intascato 351,60 euro da un pensionato di Cogorno, senza però consegnare l'oggetto inserzionato

Ieri mattina, l'Arma di Lavagna, a conclusione di indagini scaturite da una querela sporta il 15 dicembre 2015 da un pensionato 70enne, residente a Cogorno, ha denunciato per truffa, sostituzione di persona e possesso e fabbricazione di documenti falsi un 32enne, nato in Romania, in Italia senza fissa dimora, attualmente ristretto presso il carcere di Marassi.

L'uomo, il 19 novembre 2015, ha riceveto dal querelante, tramite ricarica postepay, la somma di 351,60 euro quale saldo per l'acquisto di un elettrodomestico visionato su internet e mai consegnato.

Successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il conto corrente, attivato dallo stesso presso un ufficio postale di Vicenza, era stato aperto mediante documento falsificato riportando generalità altrui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento