rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Saluto romano in consiglio Comunale, la Digos denuncia i tre consiglieri

La Lega intanto sospende il consigliere Biamonti: «Aspettiamo gli esiti della querela»

Sono stati denunciati dalla Digos di Genova i tre consiglieri comunali di Cogoleto che durante la seduta del 27 gennaio del consiglio hanno alzato il braccio, durante una votazione, riproducendo il saluto romano.

I tre consiglieri - Francesco Biamonti, Mauro Siri e Valeria Amadei - devono rispondere di violazione della legge Mancino, provvedimento che sanziona e condanna gesti, azioni e slogan legati all'ideologia nazifascista, e aventi per scopo l'incitazione alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali, etnici, religiosi o nazionali.

VIDEO | «Saluto fascista in consiglio», bufera a Cogoleto: le immagini della seduta

La Lega intanto ha comunicato che Biamonti, loro esponente nel consiglio comunale di Cogoleto è stato sospeso dal partito: «La Lega ha sospeso la militanza del consigliere comunale di Cogoleto Francesco Biamonti in attesa dell’esito della sua contestazione con tanto di querela nei confronti del sindaco Bruzzone e di alcuni consiglieri della maggioranza - ha detto il segretario ligure della Lega, Edoardo Rixi - In attesa di giustizia, la Lega ha preso la sua decisione. Biamonti è un consigliere che milita in Lega da 30 anni. Qualora si acclarassero comportamenti non accettabili per il nostro movimento che nasce con radici diverse, valuteremo l’espulsione. La Lega da sempre sostiene i valori della Repubblica e della Resistenza. Per questo condanniamo però la ‘caccia al mostro’ con messaggi disgustosi sui social con minacce esplicite. Chiedo che ci sia un ritorno alla forma e alla sostanza nell’altro di un ragionamento democratico per non creare il contrario di quello che si deve difendere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saluto romano in consiglio Comunale, la Digos denuncia i tre consiglieri

GenovaToday è in caricamento