menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Cinque chili e mezzo di cocaina e 223 di hashish, quattro trafficanti in manette

I carabinieri hanno arrestato quattro persone, responsabili di traffico e detenzione di sostanze stupefacenti: tre sono state fermate a Genova e una a Milano

Maxi operazione dei militari del Nucleo Investigativo di Genova nella giornata di ieri. I carabinieri hanno eseguito tre fermi emessi dalla Procura della Repubblica di Genova venerdì scorso nei confronti di altrettante persone, responsabili di traffico e detenzione di sostanze stupefacenti.

A Genova sono stati bloccati un 55enne, genovese, pregiudicato e un 28enne genovese, incensurato; a Milano un 37enne marocchino, pregiudicato.

Nel corso delle perquisizioni, estese a quattro magazzini, situati in vari punti del capoluogo ligure, sono stati rinvenuti complessivamente 223 chili di hashish, 5,5 chili di cocaina, circa 100mila euro in contanti, una macchina conta-soldi professionale, diverse sim e telefoni, cinque apparati ricetrasmittenti e due carte di identità, di cui una verosimilmente falsificata, e una in bianco attribuibili al 55enne.

Quest'ultimo, in vista di sentenza definitiva di condanna in cassazione a suo carico di otto anni per rapine, prevista per il 2 marzo, stava pianificando la latitanza.

Nel medesimo contesto è stato anche eseguito l'arresto in flagranza di reato di un 30enne genovese, incensurato, che, per conto dei due fermati genovesi, aveva nascosto in un magazzino nella sua disponibilità 10 chili di hashish e 85mila euro in contanti.

Il 55enne, avvalendosi del 28enne genovese che, oltre a funzioni di corriere e custode aveva una quota sullo stupefacente trattato, aveva messo in piedi una rete di spaccio di hashish che, seguendo la rotta Milano-Spagna-Marocco, grazie all'intermediazione del 37enne marocchino, riforniva il capoluogo e la regione di ingenti quantitativi di hashish di ottima qualità.

Le attività investigative proseguono per accertare il canale di provenienza della cocaina e la relativa rete di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento