menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato con quasi due chili di cocaina nascosti sul Suv

I carabinieri del Nucleo radiomobile hanno fermato per un controllo e arrestato un calabrese di 61 anni residente a Genova. L'uomo è stato trovato in possesso di quasi due chili di cocaina

I carabinieri del Nucleo radiomobile di Genova hanno fermato per un controllo un calabrese di 61 anni residente a Genova. L'uomo, intercettato all'uscita del casello autostradale di Genova Est, si è mostrato da subito insofferente e particolarmente nervoso.

Gli operanti hanno richiesto pertanto l’intervento dei colleghi del Nucleo Investigativo, che hanno ritenuto necessario procedere a una perquisizione sul posto, al fine di dirimere così ogni eventuale dubbio. A bordo del Suv Mercedes, nascosti nel pannello mobile del retro del sedile anteriore, sono emersi 1 chilo e 800 grammi di cocaina, suddivisi in quattro panetti.

L’uomo, ormai palesemente spaventato, si è giustificato riferendo di essere appena tornato da un viaggio all’estero e ha negato di essere a conoscenza della presenza dello stupefacente. Ma una successiva perquisizione della sua abitazione e alle sue pertinenze ha portato a un ulteriore rinvenimento di circa 100 grammi della medesima sostanza, nascosti in cantina.

Raffaele Marcello di anni 61, di origjne calabrese, ma da lungo tempo trapiantato a Genova, è stato quindi arrestato e tradotto al carcere  di Marassi per detenzione di stupefacenti. La droga, verosimilmente proveniente dalla Spagna, unitamente al veicolo che la trasportava, sono stati sottoposti a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento