menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Margherita, fermato presunto assassino del clochard ucciso in una rissa

I carabinieri hanno arrestato a Santa Margherita un uomo di origini polacche ritenuto il responsabile della morte di Gregory Sebastian Fus, il senzatetto 40enne ucciso lo scorso mercoledì in un parco della Spezia

I carabinieri hanno arrestato questa mattina a Santa Margherita Ligure un trentenne originario dell’Est Europa che secondo gli investigatori potrebbe essere il responsabile della morte di Gregory Sebastian Fus, il clochard 40enne che lo scorso 13 maggio è stato ucciso durante una rissa avvenuta nei giardini pubblici di viale Italia, alla Spezia.

L’uomo è stato individuato nella cittadina del Tigullio dai militari del Nucleo investigativo, che l’hanno fermato e portato poi in caserma per accertamenti. Stando alle prime ricostruzioni, mercoledì pomeriggio tra Fus e il suo aggressore sarebbe andata in scena una violenta rissa durante la quale il clochard sarebbe stato spinto a terra e avrebbe battuto la testa. L’uomo avrebbe quinti continuato a infierire sulla sua vittima prima di darsi alla fuga insieme con un amico, anche lui presente sulla scena.

Ancora ignoti i motivi della discussione e le cause della morte, che verranno chiarite una volta eseguita l’autopsia. Se l'arresto verrà convalidato, il trentenne dovrà rispondere delle accuse di omicidio preterintenzionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento