Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Al fianco di chi ha più bisogno, i City Angels sono arrivati a Genova

I City Angels sono volontari in prima linea. In particolare svolgono un volontariato di strada d'emergenza

City Angels, un'associazione di volontariato nata nel 1994 a Milano per iniziativa di Mario Furlan, da pochi mesi ha aperto una sezione anche a Genova. I City Angels sono riconoscibili dal basco blu, simbolo delle forze Onu portatrici di pace, e dalla giubba rossa, colore dell'emergenza.

I City Angels sono volontari in prima linea. In particolare svolgono un volontariato di strada d'emergenza: in queste parole è racchiusa l'essenza della loro opera umanitaria:

  • volontario: operano con spirito di gratuità e con generosità, per aiutare chi ha bisogno: senzatetto, migranti, tossicomani, etilisti, vittime della criminalità;
  • di strada: opera sulla strada, soprattutto nei punti più 'a rischio' della città. Dove ci sono povertà, emarginazione, criminalità, droga. Dove, quindi, c'è più bisogno di angeli;
  • d'emergenza: interviene nei casi urgenti, in cui non è possibile aspettare o rimandare.

Quella di Genova è la 24esima sezione nazionale dei City Angels Italia, che contano un totale di più di 550 volontari e due sezioni anche in Svizzera. La sezione genovese è attiva dal mese di marzo, formalmente dal 2 maggio 2021, con una decina di volontari fra Angeli laureati (ovvero che hanno sostenuto un esame con la commissione nazionale dopo aver affrontato un corso di 20h su tematiche di tecniche di squadra/pattuglia, tecniche di autodifesa e nozioni giuridico legali e di primo soccorso Bls) e Angeli ausiliari.

«Io sono il coordinatore cittadino - racconta Riccardo 'Giano' Raineri, assieme a me lavorano il vice coordinatore Juri Fusco 'Fox' e la responsabile operativa Simona Bobbio 'Rainbow'. Solitamente pattugliamo le zone di Brignole, dove collaboriamo nella distribuzione dei pasti con altre associazioni come Sant'Egidio, Principe, piazza della Vittoria, Piccapietra, Foce, Acquasola e Porto Antico; gli utenti in queste zone - inizialmente diffidenti sulla nostra presenza - ci stanno piano piano iniziando a conoscere e ad apprezzare la nostra opera».

«Come il caso di Aldo, un senzatetto dell'est Europa, molto distinto riservato e dignitoso che dal non voler accettare nemmeno un po' di the caldo piano piano è arrivato a fidarsi al punto di accettare cibo, vestiti e coperte e addirittura a scherzare con noi sulle taglie delle magliette o dei pantaloni».

I City Angels sono attivi sul social con i profili Instagram e Facebook City Angels Genova, altrimenti per contattarli è attiva la mail genova@cityangels.it, a disposizione di chi si sentisse pronto nella testa e nel cuore ad affrontare questo genere di volontariato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al fianco di chi ha più bisogno, i City Angels sono arrivati a Genova

GenovaToday è in caricamento