rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca Quezzi / Via Al Poligono di Quezzi

Apre la porta di casa e trova un cinghiale addormentato

Sul posto la polizia locale e le guardie zoofile. L'ungulato è stato sedato e portato via. Secondo gli abitanti della zona era da qualche giorno che vagava, dando l'impressione di non stare bene

I cinghiali a Quezzi sono di casa, ma questa volta nel vero senso della parola. Un abitante di via Poligono, come anticipato da Genova Quotidiana, si è trovato sullo zerbino un ungulato che dormiva. Probabilmente il portone del palazzo era stato lasciato aperto, oppure l'animale è riuscito a entrare da solo, per poi accovacciarsi sull'uscio di casa dell'ignaro cittadino.

L'animale, come spiegato da Pietro Pistone, che ha scattato le foto, non sembrava in gran forma. Al momento non è possibile escludere che sia affetto da peste suina. E proprio in base ai protocolli per il contenimento della peste suina, è stato sedato e catturato, quindi verrà portato in un luogo sicuro e abbattuto.

VIDEO | Cinghiali sul campo da calcio, "scaldiamoci e poi partitella"

La chiamata alla polizia locale, che ha poi chiesto l'intervento delle guardie zoofile, è arrivata intorno alle 7 di mercoledì 23 novembre. Gli abitanti della via riferiscono che era da qualche giorno che l'animale vagava, dando l'impressione di non essere in gran forma. Forse, semplicemente, si è addentrato nel palazzo per cercare un luogo dove concludere la sua vita.

Insomma l'ilarità suscitata inizialmente dalla foto ha come risvolto della medaglia un problema sempre più urgente da risolvere, ovvero quello dei cinghiali in città. Dietro l'immagine di un bestione addormentato su uno zerbino c'è tutto il disagio di questa difficile convivenza. E anche questa volta il finale della storia per l'animale significa abbattimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre la porta di casa e trova un cinghiale addormentato

GenovaToday è in caricamento