Banchi, chiusa la mostra Cinepassioni. Nella Loggia arriva il Museo di Genova?

Il giorno dell'Epifania è stato l'ultimo di apertura dopo oltre due anni. Lo storico edificio è quindi pronto a ospitare un nuovo progetto, mentre si attendono aggiornamenti sull'annunciato Museo del Cinema

L’ultimo giorno di apertura è stato quello dell’Epifania, dopo un weekend festivo in cui ha attirato parecchi turisti, dopodiché mostra Cinepassioni ha lasciato la Loggia della Mercanzia di piazza Banchi, storico edificio che ha occupato per oltre due anni. Non ha però lasciato per sempre Genova, visto che gli organizzatori hanno già confermato che un Museo del Cinema verrà effettivamente realizzato in città, anche se la location non è ancora stata resa nota.

«Siamo entusiasti e di certo non ci fermiamo qui - è il commento di Cine Ciak, uno dei tre protagonisti della mostra insieme con la cineteca Griffith e la Collezione intitolata a Stefano Pittaluga - Il Museo del Cinema rimane a Genova, stiamo lavorando a un progetto ambizioso di cui vi parleremo a breve». 

Il riferimento è allo stesso progetto di cui già si era parlato anche in consiglio comunale, un luogo da dedicare esclusivamente al Museo del Cinema che dovrebbe sorgere con tutta probabilità nei locali della Porto Antico Spa. Nella Loggia della Mercanzia, invece, dovrebbe sorgere il futuro Museo di Genova, per cui il Comune avrebbe già pubblicato un bando di gara da 169mi.a euro per avviare lo studio di fattibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinepassioni, dunque, ha chiuso - con qualche giorno di anticipo - il 6 gennaio soltanto per dare appuntamento a genovesi e turisti in un’altra location: «Il 19 gennaio del 2020 la mostra nella Loggia dei Banchi verrà chiusa, e stiamo lavorando con Porto Antico Spa per trovare una location e una collocazione definitiva del materiale, che potrebbe andare a unirsi a un nucleo più grande, insieme al resto del patrimonio della Cineteca Griffith, per il possibile Museo del Cinema di Genova», aveva detto il vicesindaco Stefano Balleari lo scorso luglio, annunciando anche l’arrivo della prima edizione del “Festival Action”, manifestazione dedicata a cinema, serie tv e fumetti, che per due settimane e mezzo dovrebbe andare in scena al Porto Antico con tre direttori artistici diversi, corsi, workshop ed eventi collaterali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: chiusi h24 e sale giochi in tutta la città, i provvedimenti per le zone "rosse"

  • Coronavirus, in arrivo la nuova ordinanza per Genova

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Coronavirus: sempre più casi a Genova, ipotesi coprifuoco in alcune zone

  • Coronavirus: in arrivo un nuovo Dpcm, sembra escluso il 'coprifuoco'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento