menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cimitero di Staglieno: per TripAdvisor merita il Travellers' Choice 2014

Per la community di viaggiatori più famosa del Web è uno dei luoghi di maggiore interesse della città: oltre 200 le recensioni, quasi tutte eccellenti

Ennesimo riconoscimento per Genova da parte di TripAdvisor: dopo l’Acquario, anche il cimitero monumentale di Staglieno ha ricevuto dalla community di viaggiatori più famosa del Web il Travellers’ Choice 2014, certificato di eccellenza che ogni anno viene riconosciuto ai luoghi e alle attrazioni con il maggior numero di recensioni positive.

"Importanti le opere e le sculture del realismo borghese di fine ‘800, commissionate dalla ricca borghesia genovese ai più rinomati artisti di allora per realizzare tombe, cappelle e statue da posizionare nella necropoli, che raccontano momenti di storia grazie alle capacità di scultori come Santo Varni, Lorenzo Orengo, Giulio Monteverde, Augusto Rivalta e altri ancora”, recita il sito, che sottolinea anche le altre attrazioni presenti nel quartiere: “Ci sono tesori e panorami meritevoli di visite ed escursioni oltre al cimitero. Interessante anche l’antico acquedotto di epoca romana, che oggi è un percorso pedonale lungo poco meno di 30 chilometri e che attraversa rilevanti architetture civili e monumentali con emozionante vista sul Cimitero e le sue opere”.

A oggi sono più di 200 le persone che dopo aver visitato il cimitero hanno deciso di recensirlo, più della metà delle quali l’hanno giudicato “eccellente”. Pochissimi i giudizi negativi, in prevalenza dovuti allo stato d’incuria in cui versano alcune zone: per chi volesse contribuire al mantenimento, è sufficiente acquistare un biglietto per una visita guidata, il cui ricavato è destinato a operazioni di restaura e bonifica. Si va dai 5 € dell’intero, ai 4 per bambini e persone con età superiore ai 65 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento