Un pomeriggio intero sul ponte monumentale per riavere il furgone, denunciato

Alla fine l'uomo è sceso ed è stato condotto a Palazzo Tursi per incontrare l'assessore alla Legalità del Comune, Elena Fiorini. Il commerciante ha chiesto scusa per i disagi creati

È durata fino alle 20 di ieri la chiusura di via XX Settembre per la protesta di un venditore ambulante di panini, che è salito sul ponte monumentale e ha minacciato di buttarsi di sotto se non gli fosse stato restituito il furgone con cui lavora.

Il mezzo è stato sequestrato venerdì notte dopo che il commerciante si è posizionato in centro, restando per oltre un'ora nello stesso posto, anche se il regolamento comunale lo vieta. Sabato il ristoratore è salito sul ponte monumentale, minacciando il suicidio. Ieri il copione si è ripetuto, ma si è protratto dalle 15 alle 20.

Alla fine l'uomo è sceso ed è stato condotto a Palazzo Tursi per incontrare l'assessore alla Legalità del Comune, Elena Fiorini. Il commerciante ha chiesto scusa per i disagi creati, ma questo non gli impedirà di essere denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento