rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca Sampierdarena / Via Giacomo Buranello

Chiude storica orologeria di Sampierdarena: "Per più di 100 anni abbiamo riparato il tempo dei genovesi"

Il negozio è presente in via Buranello da più di cento anni: "Per la precisione 103 - racconta Tartari -. Ci hanno lavorato i miei nonni e mio padre. Io ho iniziato a quattordici anni"

Dopo più di cento anni di attività, si abbasserà per sempre la saracinesca della storica orologeria di via Buranello a Sampierdarena. Il titolare, che ha la propria attività in un locale delle ferrovie, deve rendere gli spazi per permettere all'azienda di compiere alcune verifiche strutturali e ha già annunciato che non vi farà rientro. 

"Sul contratto di affitto - racconta Massimo Tartari a GenovaToday - c'è scritto che, in caso di lavori, devo lasciare libero il locale, dunque nessuna polemica. Anzi, sopra il negozio passa la ferrovia e ci sono diversi problemi tra cui il volto spaccato sulla facciata che guarda verso via Cassini, dunque è giusto intervenire. Ho deciso però questa volta di non tornare perché mi sento stanco e voglio andare in pensione dopo più di 50 anni di contributi. Inizialmente non pensavo di chiudere quest'anno, poi, visto che le ferrovie mi hanno comunicato che hanno bisogno del locale per compiere queste verifiche, abbasserò definitivamente la serranda. Alla mia età non posso smontare e rimontare il negozio".

Il negozio chiuderà il 27 ottobre, e dopo due giorni Tartari compierà 67 anni: "Credo che sia il momento giusto per pensare alla pensione - dice - ho intenzione di trasferirmi in campagna, lontano dal caos della città. A svegliarmi la mattina il mio unico 'orologio' sarà un gallo".

L'orologeria Seiko con Massimo Tartari

Un'attività di 103 anni: "Ha dato lavoro a tre generazioni della mia famiglia"

Il negozio a Sampierdarena è storico, presente in via Buranello da più di cento anni: "Per la precisione 103 - racconta Tartari -. A mettere su il negozio per primo è stato un bravissimo artigiano, si chiamava Ciro Laffi. Poi sono subentrati i miei nonni materni e paterni con mio padre e infine io".

Un destino strano quello del commerciante che quando era piccolo sognava di fare il pilota: "E invece - ride - mi sono chiuso in un piccolo negozio. La 'colpa' è di mia mamma che diceva che il pilota era un mestiere troppo pericoloso. Ma la meccanica mi è sempre piaciuta, dunque sono passato dai motori alle lancette".

Tartari entra in negozio per la prima volta a quattordici anni e mezzo, cresce tra orologi e gioielli, poi inizia a lavorare a 16 anni, osservando il quartiere cambiare. Ma in meglio o in peggio? "Non posso dire in peggio - dice -. È semplicemente diverso. È cambiata soprattutto la popolazione, una volta c'erano più genovesi, adesso la società è più multiculturale ma non mi posso lamentare".

Tra gli aneddoti legati al suo negozio, Tartari parla di una vecchia leggenda. Gli anziani del quartiere raccontano che nel 1933 Mussolini fece visita all'attività: "Si dice che, per scommessa, il vecchio gestore Laffi avesse costruito una moto di nome 'Mas', in scala, perfettamente funzionante. E si dice che Mussolini in persona, quando venne in visita a Genova, volle vederla. Sarà successo davvero? A me è stata tramandata questa versione ma la verità si è persa nelle pieghe del tempo".

Di seguito l'orologeria negli anni '20:

L'orologeria Seiko negli anni '20

Un mestiere che sta scomparendo

Il signor Tartari, dopo più di 50 anni passati ad aggiustare gli orologi delle persone, sta per godersi la pensione e ripensa al suo lavoro: "Per più di mezzo secolo i clienti sono entrati nel mio negozio chiedendo più o meno sempre le stesse cose, la riparazione manuale di orologi, la sostituzione dei cinturini e così via. Ma mi rendo conto che è diventato un lavoro artigianale sempre più raro, non sono rimaste più molte persone che lo fanno. In poche parole è un mestiere che sta scomparendo. Combinazione in via Buranello ci sono altri orologiai molto bravi, ma complessivamente sta diventando un mestiere che non è più così comune". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude storica orologeria di Sampierdarena: "Per più di 100 anni abbiamo riparato il tempo dei genovesi"

GenovaToday è in caricamento