rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Chiavari

Truffa milionaria ai danni dell'architetto Citterio: condannata ex segretaria

La donna è accusata di aver utilizzato il denaro per gestire il ristorante di famiglia a Chiavari e per soddisfare la propria inclinazione al gioco d'azzardo

L'ex segretaria dell'archistar milanese Antonio Citterio è stata condannata dal tribunale di Milano a tre anni e sei mesi di reclusione per truffa, indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito nonché autoriciclaggio.

Ha un'eco anche a Chiavari la sentenza nei confronti di L.A.S., figlia di Floriano, noto ristoratore della cittadina scomparso nel 2013. La donna è finita alla sbarra per aver raggirato il noto architetto e designer di fama internazionale, che l'aveva assunta nel 2007 come segretaria, con una maxi truffa da circa 4,5 milioni di euro.

Il giudice per le indagini preliminari di Milano, Manuela Scudieri, al termine del processo con rito abbreviato scaturito dall'inchiesta del pubblico ministero Giovanni Tarzia, ha anche condannato a due anni un ex dipendente del Banco Bpm.

Nell'indagine, condotta dalla guardia di finanza, era stato eseguito il provvedimento del giudice per le indagini preliminari di sequestro per equivalente dei soldi, frutto del presunto raggiro, ossia poco più di 4.5 milioni. Il denaro è quello che la donna avrebbe sottratto a Citterio falsificando firme su oltre 250 assegni usati, secondo gli investigatori, per ristrutturare un ristorante ereditato dal padre dalla segretaria al civico 132 di corso Valparasio a Chiavari e per soddisfare la propria inclinazione al gioco d'azzardo, spendendo oltre 435mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa milionaria ai danni dell'architetto Citterio: condannata ex segretaria

GenovaToday è in caricamento