rotate-mobile
Cronaca Chiavari

Chiavari, la polizia locale sequestra sdraio e gonfiabili in spiaggia

I bagnanti li avevano legati con catene per non fare la fatica di portarli avanti e indietro da casa. Chi vuole può andare a ritirarli in centrale a fronte di una multa da 516 euro

Chi vuole indietro il suo fenicottero rosa dovrà pagarlo caro. Cinquecentosedici euro per la precisione. Questa la sanzione prevista dal codice della navigazione per l'abbandono di oggetti sulla spiaggia che comprende: abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata. Ma non solo: deposito abusivo di merci e mancata rimozione di cose depositate. 

È successo ai furbetti del lungomare di Chiavari che hanno lasciato lettini, ombrelloni, sdraio e gonfiabili da mare per non fare la fatica di portarseli avanti e indietro da casa. Le segnalazioni sono arrivate alla guardia costiera e al comando della polizia locale di Chiavari che ha poi svolto il controllo.

I vigili hanno sequestrato un centinaio di accessori da spiaggia che erano legati a ringhiere e staccionate in modo che nessuno potesse rubarli, ma le catene non hanno impedito il sequestro da parte della polizia locale. Gli oggetti trovati sulla spiaggia saranno custoditi per un anno in centrale e poi smaltiti da una ditta di recupero rifiuti. Qualcuno salvi il fenicottero rosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiavari, la polizia locale sequestra sdraio e gonfiabili in spiaggia

GenovaToday è in caricamento