menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti in nero ed evasione fiscale, guai per una scuola d’infanzia di Chiavari

La Guardia di Finanza ha accertato che negli ultimi anni la struttura, registrata come associazione ma di fatto a scopo di lucro, ha impiegato diverse educatrici e addette alla mensa senza regolare contratto

Educatrici e addette alla mensa sorprese a lavorare senza un regolare contratto o comunque in orari e modalità diverse da quelle pattuite sulla carta, pranzi e merende serviti ai bambini senza avere le previste autorizzazioni igienico sanitarie, evasione fiscale totale su circa 200mila euro di ricavi: succede in una scuola d’infanzia di Chiavari, finita nei giorni scorsi nel mirino della Guardia di Finanza.

Le Fiamme Gialle hanno passato al setaccio i locali e la documentazione scoprendo che il datore di lavoro aveva impiegato negli ultimi 3 anni 9 lavoratrici completamente in nero e 5 in maniera irregolare, facendole lavorare per più ore rispetto a quelle previste e pagandole poi “fuori busta”. I finanzieri hanno inoltre scoperto che la struttura, registrata ufficialmente come associazione, esercitava a tutti gli effetti un’attività con scopo di lucro, evadendo anche il fisco. 

A completare il quadro il servizio mensa, svolto senza le autorizzazioni rilasciate dalla Asl per la prefazione e la somministrazione di alimenti e bevande a bambini tra i 3 e i 6 anni. Per la scuola d’infanzia è quindi scattata la sospensione immediata dell’attività e la sanzione da 30mila euro, oltre che l’intimazione a regolarizzare tutti i periodi di lavoro nero dei dipendenti e la sua posizione con il fisco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento