Furti e droga nel Tigullio, si riunisce il comitato per l'ordine e la sicurezza

L'incontro dopo che il sindaco Marco Di Capua ha segnalato al prefetto il preoccupante aumento dei furti sul territorio chiavarese nei mesi di dicembre e gennaio scorsi

Questa mattina presso il Comune di Chiavari si è tenuta una seduta del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto di Genova, Carmen Perrotta, con la presenza dei vertici provinciali delle forze dell'ordine, dell'assessore alla Sicurezza del Comune di Genova e allargato ai sindaci di Chiavari e Lavagna.

La decisione di fissare l'incontro del comitato in tale sede, estendendo l'invito anche al sindaco di Lavagna - comune interessato da analoghe problematiche - nasce da una specifica richiesta formulata nei giorni scorsi dal sindaco di Chiavari, che ha segnalato al prefetto il preoccupante aumento dei furti sul territorio chiavarese nei mesi di dicembre e gennaio scorsi.

Nel corso della riunione è stato valutato prioritariamente il fenomeno dell'incremento dei reati predatori - sul quale le forze di polizia stanno attivamente indagando - ed è stata quindi esaminata nel complesso la situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica di entrambi i comuni, con particolare attenzione anche al fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti.

Dalla disamina, in un contesto generale non allarmante, è emersa comunque la necessità di individuare soluzioni mirate per contrastare i furti in abitazione. Si è deciso, infatti, di rimodulare i servizi di pattugliamento allo scopo di assicurare un controllo più capillare del territorio da parte delle forze dell'ordine, con particolare riguardo alle zone più isolate, e di favorire incontri informativi dei cittadini con le forze dell'ordine. Analoga esigenza di collaborazione è stata sottolineata per le problematiche connesse all'uso della droga, rispetto alle quali è stata affermata la necessità di rafforzare l'azione sinergica delle istituzioni e della cittadinanza sul versante della prevenzione.

«Ringrazio il prefetto per aver accettato il mio invito a seguito del boom di furti avvenuti in questi mesi sulle nostre alture, ma soprattutto per aver convocato a Chiavari il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica», ha sottolineato il sindaco di Chiavari Marco Di Capua. «È stato fatto il punto della situazione sugli interventi messi in atto dalle forze dell'ordine per contrastare questo fenomeno, che hanno portato proprio recentemente a individuare i luoghi dove i ladri hanno depositato la refurtiva. Ma è stato anche un momento di confronto proficuo su un tema davvero delicato, quale l'incremento del consumo di stupefacenti da parte dei minori: nuove forme di collaborazione sono state messe in atto per contrastare questa forma di disagio giovanile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino di Lavagna, Gian Alberto Mangiante, ha dichiarato che si è trattato di «un incontro estremamente soddisfacente perché, nell'ambito delle lucide relazioni che sono state effettuate dal prefetto e da tutti i rappresentanti delle forze dell'ordine, sono emersi interventi concreti che sono da porsi in essere sia da parte delle amministrazioni comunali - che io e il collega Di Capua ci siamo impegnati a sostenere - sia da parte della prefettura, che ha garantito interventi specifici per il fenomeno dei furti, oltre a una maggiore attenzione e pattugliamento per quanto riguarda la presenza delle forze di polizia sul nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento