menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiavari: in porto arriva la raccolta differenziata "barca a barca"

Nel porto di Chiavari, a Calata Ovest, è partito un progetto sperimentale di ritiro dei rifiuti simile al "porta a porta" urbano

Nel porto di Chiavari, a Calata Ovest, è partito un progetto sperimentale di raccolta differenziata e di ritiro dei rifiuti "barca a barca. 

Così come per il “porta porta” urbano, i diportisti all’arrivo in porto, verranno informati sul servizio di raccolta svolto dal personale di Calata Ovest e invitati a differenziare i materiali riciclabili, come plastica, vetro e alluminio. Saranno poi gli stessi addetti del porto a conferire i rifiuti nelle apposite isole comunali per la raccolta differenziata.

«Nella nostra concezione di porto come parte integrante della città, ci è sembrato importante e doveroso favorire la raccolta differenziata, contribuendo a diffondere e sviluppare sempre più una sensibilità ambientale e una cultura ecosostenibile ormai irrinunciabile e prioritaria - ha spiegato Eugenio Michelino, amministratore delegato di “Marina di Chiavari Calata Ovest”
- sempre nell’ottica della tutela dell’ambiente abbiamo ripristinato il sistema di recupero delle acque di sentina e delle acque nere e a breve collocheremo in porto il seabin, l’innovativo sistema di raccolta delle microplastiche presenti in mare».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento