menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Certosa, si aggira tra le macchine e insospettisce un residente: arrestato topo d'auto

A segnalare la sua presenza alla polizia un residente, che lo ha notato mentre si aggirava tra le auto parcheggiate e tentava di forzare una serratura

Si aggirava tra le auto parcheggiate forzandole e razziando quanto trovava a bordo, ma è stato individuato da un residente che ha subito chiamato la polizia: è successo ieri sera in via Ariosto, nel quartiere genovese di Certosa, dove un uomo di 26 anni di origini ecuadoriane è stato arrestato dagli agenti della questura.

L’allarme al 113 è arrivato intorno alle 23.30: una volta giunti sul posto, gli agenti dalla volante hanno rintracciato l’uomo descritto in via Canepari, che alla loro vista ha ammesso di avere rubato dall’auto segnalata una borsa e alcuni spiccioli. In tasca aveva anche un telecomando di un’altra auto, parcheggiata poco distante, che al termine di accertamenti è risultata rubata lo scorso 19 giugno. Interrogato, il 26enne ha ammesso di averla trovata in una via limitrofa con le chiavi inserite, di averla guidata per qualche centinaio di metri ma di averla poi abbandonata perché aveva una gomma a terra.

L’uomo, pregiudicato e irregolare in Italia, è stato dunque arrestato per furto aggravato e continuato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Vaccini covid, Astrazeneca per le persone tra 60 e 79 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento