menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti su auto per comprare droga: prima di Certosa, colpi anche a Sampierdarena

I due genovesi di 23 anni denunciati per furti sulle auto dalla polizia il 17 febbraio a Sampierdarena sono gli stessi, rintracciati dai carabinieri e ritenuti responsabili di episodi analoghi a Certosa

Nella mattinata del 17 febbraio scorso in via Spataro, personale del commissariato Cornigliano e del Reparto Prevenzione Crimine ha denunciato una coppia di genovesi di 23 anni, tossicodipendenti, domiciliati nel quartiere di Bolzaneto, per i reati di furto aggravato e porto ingiustificato di strumenti atti a offendere.

I giovani erano stati trovati in possesso di attrezzi atti allo scasso, tra cui un martelletto frangivetri, e oggetti di cui non sapevano giustificare la provenienza. Accertamenti svolti nell'immediatezza avevano consentito di verificare che nelle vicinanze del luogo in cui i giovani erano stati fermati vi erano almeno cinque auto con i finestrini rotti.

Messi alle strette i due tossicodipendenti hanno ammesso di averli spaccati nella nottata alla ricerca di spiccioli e oggetti di valore da rivendere per acquistare la droga.

Successivi accertamenti svolti dal personale del commissariato Cornigliano, anche a seguito di mirati servizi di pattugliamento notturno svolti nella delegazione di Certosa, hanno permesso di stabilire che i due giovani denunciati in quell'occasione sono gli stessi denunciati anche dai carabinieri il 22 febbraio, sempre per furti su autovetture effettuati con le medesime modalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento