rotate-mobile
Cronaca Certosa / Via Teresio Mario Canepari

Rissa sul bus, che finisce danneggiato e non riparte

È successo a Certosa. Qualcuno ha azionato la leva di apertura della porta e il mezzo si è arrestato. Da lì non è più ripartito. Sul posto volanti della polizia di Stato

Ancora momenti di tensione su un autobus in servizio notturno. È successo poco dopo la mezzanotte di venerdì 27 maggio 2022 all'altezza della fermata di Brin. Quando il conducente ha aperto le porte del mezzo, in servizio sulla linea 9, un passeggero ha iniziato a mettere le mani addosso a uomini e donne, gridando. Il bus è ripartito, ma qualcuno ha azionato la manovella della porta, così il mezzo ha rallentato e si è fermato.

Seminano il panico sul bus e minacciano l'autista

Da lì l'autobus non è più ripartito fino all'arrivo di alcune volanti della polizia. Nel frattempo è scoppiata una rissa a bordo. "Come Ugl Fna - dichiara Roberto Piccardo - da tanto tempo stiamo evidenziando questi problemi. Adesso con la chiusura delle scuole, la bella stagione e le persone che escono, ci saranno le criticità di ogni anno".

"Bisogna intervenire velocemente - prosegue Piccardo - bisogna mettere più autobus di sera, investire sui controlli, non solo delle forze dell'ordine, ma dei nostri verificatori. Bisogna che circolino di notte solo mezzi muniti di telecamere, che rappresentano un deterrente. Purtroppo a volte ci sono problemi di carico, ovvero bus troppo pieni, quindi occorre aumentare gli autobus".

"Non è più ammissibile che un autista vada a lavorare con la paura di essere aggredito o che uno dei nostri figli vada sull'autobus con il timore di essere coinvolto in una rissa per una stupidaggine", conclude il sindacalista. All'arrivo delle volanti, i partecipanti alla rissa si erano già dileguati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa sul bus, che finisce danneggiato e non riparte

GenovaToday è in caricamento