Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Certosa / Via Teresio M. Canepari

Investito e ucciso a Certosa, l'automobilista evita il carcere

Il 35enne, che il 24 gennaio 2016 investì, uccidendolo, Giuseppe Buttaro, è stato condannato a 24 mesi. Probabilmente sconterà la pena ai domiciliari, essendo incensurato

Il 24 gennaio scorso guidando ubriaco e drogato aveva investito e ucciso il brigadiere in pensione Giuseppe Buttaro, 59 anni, mentre aspettava l'autobus in via Canepari a Certosa. Ora Jorge Wilson Cevallos Valverde è stato condannato a 24 mesi dopo il patteggiamento.

Secondo quanto riferisce il Tg regionale Rai, l'ecuadoriano non andrà in carcere ma godrà del beneficio della condizionale perché non ha precedenti penali. L'incidente avvenne prima dell'entrata in vigore della legge sull'omicidio stradale, con la quale invece il 35enne avrebbe rischiato una pena fra gli 8 e gli 12 anni.

I parenti della vittima hanno accolto la notizia con comprensibile rabbia e indignazione. Per il prossimo 24 gennaio, i figli della vittima hanno annunciato una fiaccolata in memoria del papà Giuseppe Buttaro e di tutte le altre vittime della strada. Il ricordo, precisano, vuole essere «rispettoso e pacifico, apolitico e privo di ogni polemica». La fiaccolata partirà da via Canepari (luogo dell'investimento) alle ore 20.30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito e ucciso a Certosa, l'automobilista evita il carcere

GenovaToday è in caricamento