Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Prolungamento metro, demolito il palazzo sulla nuova linea

Si tratta del civico 2 di via Ariosto, per i cittadini un pezzo della "Vecchia Certosa" che se ne va

"Masticata" da una enorme pinza che ha sbriciolato uno ad uno i piani, la palazzina al civico 2 di via Ariosto è venuta giù.

Dopo essere stata spogliata internamente lo scorso agosto, oggi pomeriggio gli operai hanno proseguito con la demolizione. Era tutto in programma, secondo i lavori del prolungamento della Metropolitana Brin-Canepari, ma adesso per i cittadini di Certosa è tutto più vero: quella casa non c'è più.

"Sono foto che a tanti certosini faranno male - scrive il Comitato liberi cittadini di Certosa su Facebook - per tutti quei ricordi che avranno di quello stabile, da chi c'è nato a chi per tanti anno c'è vissuto, il ricordo della mitica Cartoleria Bergianti, dove prima di entrare a scuola di corsa si andava a comprare la Biro dimenticata a casa, i fogli protocollo per i temutissimi compiti in classe e tante altre cose. Insomma un altro pezzo della Vecchia Certosa che in nome del "progresso" non esisterà più".

L’obiettivo per il Comune è avere la nuova stazione entro la fine del 2022; il prolungamento della tratta della metropolitana tra Brin e Canepari, in Valpolcevera, sarà di 750 metri. Il progetto prevede l'utilizzo di parte del sedime ferroviario interessato dalla linea merci Campasso-bivio Fegino, di proprietà di Rfi. I lavori per il potenziamento della rete della metro genovese comprendono, oltre alla tratta Brin-Canepari, anche la tratta Brignole-piazza Martinez, che servirà le zone di Brignole e San Fruttuoso.

La conclusione del primo lotto di lavori è prevista per fine ottobre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prolungamento metro, demolito il palazzo sulla nuova linea

GenovaToday è in caricamento