Genova ricorda le vittime delle alluvioni del 2011 e del 2014

La cerimonia è divisa in due momenti, il primo all'angolo tra corso De Stefanis e corso Sardegna, poi a Borgo Incrociati

Mercoledì 4 novembre alle ore 11, davanti alla targa in memoria posta all'incrocio tra corso De Stefanis e corso Sardegna, si svolgerà la cerimonia in ricordo di Shpresa Djala, Gianissa Djala, Gioia Djala, Angela Chiaramonte, Evelina Pietranera e Serena Costa, le sei vittime dell'alluvione del 4 novembre 2011.

I parenti delle vittime si ritroveranno davanti alla targa per un momento di raccoglimento, mentre due vigili in alta uniforme deporranno una corona di fiori alla presenza del Console di Albania Giuseppe Durazzo, del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, del sindaco di Genova Marco Bucci e del presidente del Municipio 3 Bassa Val Bisagno Massimo Ferrante.

Dopo la deposizione della corona, seguita da un minuto di silenzio, la cerimonia proseguirà a Borgo Incrociati, all'altezza dell'incrocio con piazza Raggi (prima delle gallerie), per deporre una corona a ricordo di Antonio Campanella, vittima dell'alluvione del 10 ottobre 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • È arrivata la neve: le foto

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento