Picchia la madre e viene cacciato di casa: ritorna per ricattarla

Dopo essere stato allontanato un 44enne ha provato a rientrare e ha rubato le chiavi alla madre per ricattarla, è stato denunciato dalla Polizia intervenuta in via Novella al Cep

Dopo la separazione dalla moglie, avvenuta circa 4 anni fa, ha chiesto ospitalità alla mamma che lo ha accolto offrendogli vito e alloggio in via Novella al Cep. Lui, un genovese di 44 anni disoccupato, approfittando della situazione, ha cominciato ad avere atteggiamenti aggressivi nei confronti della madre che lo rimproverava di non contribuire economicamente alle spese domestiche.

A seguito delle continue violenze subite, fisiche e psicologiche, mai denunciate, la donna la scorsa estate lo ha invitato ad andare via, dandogli come tempo limite i primi giorni di agosto.  Anche in quell’occasione è dovuta intervenire la Polizia perché il figlio, con fare arrogante e violento, si era rifiutato.

Lunedì sera intorno alle 22.10 , con la scusa di dover prelevare alcuni effetti personali lasciati in casa, si è nuovamente presentato alla porta della madre che, ancora una volta l’ha fatto entrare. Ha preteso di dormire una notte, nascondendole le chiavi di casa in modo da poterla ricattare. Esasperata la donna non ha potuto fare altro che chiamare nuovamente la Polizia che è intervenuta in pochi minuti. Anche nei confronti degli agenti il 44enne ha mostrato tutta la sua arroganza e presunzione, continuando a reclamare il diritto a rimanere in quella casa nonostante non ne avesse e dichiarando loro generalità false. L’uomo è stato allontanato dall’abitazione e denunciato per violenza privata e per aver declinato false indicazioni sulla sua identità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento