rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Sestri Ponente / Via Giuseppe Biancheri

Spacciatrice denunciata dopo le segnalazioni dei cittadini: in casa anche una serra

La Polizia ha indagato a Sestri Ponente nella zona compresa tra via Travi e via Biancheri, oggetto di numerosi esposti presentati dai residenti, la donna abitava al Cep e nascondeva droga e piante di marijuana

In seguito a numerose segnalazioni da parte dei cittadini una genovese di 35 anni, incensurata e residente al Cep, è stata denunciata dai poliziotti di Sestri Ponente per detenzione di droga ai fini dello spaccio.

L’attività ha avuto origine da uno specifico servizio antidroga svolto dai poliziotti del commissariato con l’ausilio delle unità cinofile, nella zona compresa tra via Travi e via Biancheri, oggetto di numerosi esposti presentati dai residenti allarmati per i continui assembramenti e il viavai sospetto di persone dedite al consumo di droga. Dando seguito alle segnalazioni, gli agenti hanno deciso di controllare gli avventori di un locale di via Biancheri, all’interno del quale era presente un 36enne tunisino, noto spacciatore sottoposto all’obbligo di firma presso lo stesso commissariato.

Appena entrati, i due cani antidroga Leone e Constantin lo hanno segnalato ai rispettivi conduttori, in particolare il loro fiuto è stato attirato dal borsello dell’uomo risultato però 'pulito'. Sospettando che potesse detenere lo stupefacente presso il domicilio, gli agenti si sono recati nel suo appartamento in via Martiri del Turchino al Cep ma, anche in questo caso, il controllo ha dato esito negativo.

Durante le operazioni, i poliziotti hanno però appreso che il tunisino ultimamente frequenta sovente l’abitazione di una sua vicina di casa e ritenendo potesse aver scelto quel luogo per occultare la droga, hanno deciso di verificare. Già davanti alla porta dell’appartamento, i cani hanno cominciato a segnalare la presenza di stupefacente, poi confermata dal rinvenimento di circa 60 grammi di sostanza erbacea derivata della cannabis, una serra per la coltivazione interna con lampade e accessori, un essiccatoio, vario materiale per il confezionamento, un bilancino e un libro dal titolo "Marijuana: la bibbia del coltivatore medico indoor e outdoor". La donna ha negato fermamente che il vicino tunisino avesse avuto mai disponibilità dell’appartamento pertanto è stata denunciata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatrice denunciata dopo le segnalazioni dei cittadini: in casa anche una serra

GenovaToday è in caricamento