menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cep, rapina in farmacia con finta minaccia: "Siamo islamici, ti facciano saltare in aria"

Un uomo ha fatto irruzione nel negozio e ha minacciato la titolare con un cutter parlando con un finto accento arabo

Se chiami la polizia ti facciamo saltare in aria, siamo islamici”: questa la frase che si è sentita rivolgere la titolare di una farmacia di via della Benedicta, al Cep di Prà, prima di essere rapinata di tutto l’incasso della giornata.

Minacce fittizie, dato che autori del gesto sarebbero quasi certamente italiani che, probabilmente ispirati dai sanguinosi fatti di cronaca dei giorni scorsi, avrebbero imitato l’accento arabo per confondere le acque e terrorizzare la donna.

L’episodio è avvenuto poco prima dell’orario di chiusura, quando un uomo a volto coperto ha fatto irruzione nella farmacia e ha puntato un cutter alla gola della titolare, intimandole di consegnare l’incasso, pari a circa mille euro. Poi la minaccia, scandita con un evidente accento artefatto, e la fuga col bottino.

Immediato l’intervento della polizia, che in queste ore sta portando avanti le indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento