Centro storico, 23 nuove telecamere per la movida. E Tursi valuta quelle "anti-assembramento"

In totale i nuovi occhi che sorveglieranno i vicoli sono 43, con i fondi a disposizione arriva anche il poligono virtuale e la centrale mobile

Sono 23 le nuove telecamere installate nel centro storico per monitorare sopratutto la zona della movida. 

I nuovi occhi elettronici (42 in totale, visto che alcune telecamere sono di fatto “multiple”) sono stati presentati mercoledì mattina dall’assessore comunale alla Sicurezza, Stefano Garassino, dal comandante della polizia Locale, Gianluca Giurato, e dalla vicepresidente della Regione, Sonia Viale.

Le telecamere, sistemate tutte nella zona a levante di via San Lorenz, sono infatti state acquistate anche grazie a un investimento da parte della Regione, 75mila euro che hanno consentito di portare a 606 il numero di telecamere presenti sul territorio genovese. Obiettivo, superare le 800 entro fine anno, e arrivare a 1.000 entro fine mandato, a metà 2022. Tursi sta inoltre valutando l'introduzione di telecamere intelligenti anti-assembramento, in grado di segnalare comportamenti e azioni potenzialmente pericolose. 

«Quando siamo arrivati le telecamere erano meno di 200- ha detto l'assessore Garassino- ringrazio la Regione per averci dato i fondi: il nostro obiettivo e' aumentare la sicurezza nel centro storico durante la movida, non solo con il potenziamento delle risorse umane".

I fondi rientrano nel finanziamento da 400.000 euro riconosciuto al Comune di Genova nell'ambito del patto per la sicurezza stipulato lo scorso anno in prefettura, alla presenza dell'allora ministro dell'Interno, Matteo Salvini, un accordo che includeva anche l'inserimento della centrale operativa della polizia locale nel numero unico di emergenza 112, iniziativa concretizzata martedì.

Proprio sfruttando queste risorse, la Locale ha previsto il potenziamento del servizio sui falsi documentali, l'acquisto di un ufficio mobile per le delegazioni prive di un distretto fisico, una nuova unità cinofila che proprio in questi giorni sta finendo l’addestramento e l'installazione del poligono virtuale negli spazi dedicati alla formazione al Matitone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento