Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Vico Morchi

Vede i poliziotti e scappa, poi dichiara un nome falso: doveva essere in carcere

Un uomo di 36 anni con diversi 'alias' è stato sorpreso nel centro storico dai poliziotti di pattuglia, dopo gli accertamenti sull'identità è stato portato a Marassi

Doveva essere in carcere, ma è stato sorpreso dalla Polizia a spasso per i vicoli nella notte tra domenica 5 e lunedì 6 settembre 2021. Un 36enne di origini senegalesi è stato così arrestato e portato nel carcere di Marassi. L'uomo è stato anche denunciato per  ricettazione e per falsa attestazione sull’ identità personale.

Gli agenti del commissariato Centro, durante una pattuglia appiedata nel centro storico, hanno notato l’uomo che, alla vista di una volante in transito in via San Luca, ha cambiato subito direzione iniziando a correre.

Fermato in vico Morchi ha dichiarato di non avere documenti con sé e ha fornito oralmente le proprie generalità, che sono, però, risultate inesistenti in banca dati. Il 36enne, condotto in Questura per il rilievo delle improntem è risultato avere diversi 'alias', sotto uno dei quali pendeva un ordine di carcerazione di 7 mesi e 25 giorni per reati inerenti gli stupefacenti.

Il 36enne era anche in possesso di uno smartphone, comprato a suo dire da un conoscente, risultato essere provento di furto. È stato quindi portato nel carcere di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede i poliziotti e scappa, poi dichiara un nome falso: doveva essere in carcere

GenovaToday è in caricamento