Cronaca Centro Storico / Via di Prè

Centro storico e Pré "sorvegliati speciali": sequestrati 14 chili di droga, spacciatori in manette

Intensificati da parte della polizia i servizi di pattugliamento nei vicoli dopo l'allarme dei giorni scorsi: nella giornata di lunedì sono state una trentina le persone controllate, due gli arresti portati a termine

Dopo l’allarme lanciato dai residenti e dalle associazioni del territorio e l’attenzione dedicata anche dal ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il centro storico, e la zona di Pré in particolare, continuano a essere sorvegliati speciali da parte delle forze dell’ordine: da una parte i carabinieri, che con l’impiego di dieci militari addestrati e specializzati nel far fronte a situazioni di ordine pubblico pattugliano l’area in maniera costante, dall’altra gli agenti della polizia di Stato di Genova, che hanno schierato in campo sempre più forze per prevenire e reprimere episodi di criminalità e illegalità.

Un esempio della nuova “strategia” messa in campo dai poliziotti guidati dal nuovo questore, Sergio Bracco (che proprio il centro storico, insieme con Sampierdarena, aveva definito “una priorità” nel giorno del suo insediamento), è arrivato ieri, con gli agenti del commissariato Pré, coadiuvati dai colleghi dei Reparti Prevenzione Crimine Liguria, hanno pattugliato le cosiddette “zone rosse”, e cioè più interessate da criminalità e degrado, passando al setaccio piazza Don Gallo, via Balbi, e i vicoli Tacconi, Durazzo, Marinelli e Piuma e controllando e identificano 31 persone (di cui 20 stranieri) e 2 esercizi commerciali. Avviate inoltre le procedure di espulsione per un tunisino che non ha rispettato l’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale, e segnalato un altro cittadino tunisino, che avrebbe fornito ai poliziotti false generalità.

I controlli, proseguiti nell’arco di tutta la giornata, hanno anche portato all’arresto per spaccio di un 32enne di origini marocchine irregolare sul territorio e di una 50enne dominicana in possesso di un permesso di soggiorno a tempo indeterminato. I due, tallonati dagli investigatori di Pré sin dalle prime ore della mattina, sono stati fermati in tarda serata e poi sottoposti a perquisizione domiciliare: nell’appartamento della donna a Marassi gli agenti hanno trovato quasi 14 chilogrammi di droga già confezionati in “piastrelle” e blocchi nascosti in un trolley che il 32enne teneva nella propria camera da letto, oltre a tutti gli strumenti necessari per lo spaccio, destinato alla piazza del centro storico. Entrambi arrestati, sono stati trasferiti rispettivamente nel carcere di Pontedecimo e di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico e Pré "sorvegliati speciali": sequestrati 14 chili di droga, spacciatori in manette

GenovaToday è in caricamento