Barbiere rifiuta taglio gratis, minacciato con un coccio di bottiglia

Un uomo è stato disarmato e denunciato dagli agenti della Polizia Locale impegnati nel controllo del centro storico

Voleva che un parrucchiere del centro storico gli tagliasse i capelli gratis e dopo aver ottenuto un rifiuto ha reagito con minacce e insulti brandendo con un coccio di bottiglia. Per questi motivi un uomo di origini algerine è stato denunciato e sanzionato dagli agenti di polizia locale impegnati in alcuni controlli nel centro storico, insieme ai colleghi della Guardia di Finanza.

I controlli si sono svolti in divisa e in borghese insieme alle unità cinofile delle Fiamme Gialle con il pastore tedesco Annie e il labrador Del. Mentre parte degli uomini del reparto Sicurezza Urbana di Polizia Locale si trovavano in via Pré con i conduttori delle Fiamme Gialle, altri stavano controllando la zona tra via del Campo e piazza Fontane Marose. Lì sono intervenuti per fermare un uomo che, ubriaco, brandiva un coccio di una bottiglia di birra contro un barbiere della zona che gli aveva negato un taglio di capelli gratuito. Gli agenti sono intervenuti riuscendo a fermare il violento in piazza Don Gallo.

L'uomo, pluripregiudicato, di nazionalità algerina e irregolare sul territorio nazionale, ha opposto resistenza, ma è stato disarmato. È stato quindi denunciato per resistenza e oltraggio e violenza a pubblico ufficiale e sanzionato per l'ubriachezza manifesta. È stato anche oggetto di ordine di allontanamento dal centro storico e sanzionato anche perché non portava la mascherina, come previsto dall'ordinanza del sindaco per chi si avvicina a più di due metri ad altre persone.

Nel corso della giornata di controlli la Polizia Locale ha anche denunciato due uomini per rifiuto di declinare le generalità (entrambi sono stati portati in Questura per l'identificazione) e per oltraggio a pubblico ufficiale, uno dei due anche per non aver tenuto il cane al guinzaglio

Inoltre al fiuto di Del, cane della Guardia di Finanza, non è sfuggito uno straniero in possesso di passaporto rilasciato dalla Spagna. È stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di droga e gli è stato sequestrato l'hashish che aveva con sé. Annie ha invece puntato un italiano in via del Campo, anche lui segnalato alla Prefettura per il possesso di droga. I cani hanno fiutato, tra i tanti soggetti sottoposti all'esame del loro olfatto, cinque persone. Di queste, tre avevano avuto con sé o consumato droga, ma, a seguito di perquisizione, non sono risultati più in possesso della sostanza.

È stato, invece, il fiuto degli agenti della Polizia Locale a suggerir loro di fermare un italiano che aveva con sé un noccoliere artigianale in materiale polimerico. È stato denunciato per porto di oggetti atti a offendere. L'oggetto è stato oggetto di sequestro penale.

Il nucleo Commercio del reparto Sicurezza Urbana ha invece controllato 29 attività commerciali senza rilevare infrazioni al decreto Covid. In un esercizio di via Pré sono state elevate sanzioni per conservazione inidonea di prodotti alimentari e insegna abusiva. Cattiva conservazione dei prodotti anche in un esercizio di via Gramsci dove gli agenti hanno accertato anche mancato rispetto delle condizioni igieniche generali, bilancia non revisionata, mancata esposizione degli ingredienti e vendita al pezzo anziché al peso. Nel pomeriggio si sono aggiunte altre sanzioni ad esercizi della zona: due per il mancato rispetto delle normative igienico-sanitarie, una per prezzi al pezzo e non al chilo, una per licenza non esposta, una per l'occultamento della bilancia agli occhi dei clienti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il turno serale del reparto Sicurezza Urbana è intervenuto infine in vico dei Fregoso per disperdere i venditori mercatino abusivo di oggetti usati. La merce è stata gettata via da Amiu che ha bonificato la zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento