menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato perché sospettato di furto, mostra documenti falsi e nasconde droga

Un uomo di 60 anni è stato fermato per la somiglianza con un ladro di borsette ripreso da alcune telecamere, dopo aver mostrato una carta d'identità falsa è stato trovato in possesso di pastiglie vietate

Nella mattinata di giovedì 4 marzo i poliziotti del commissariato Centro hanno arrestato in via San Pietro della Porta un 60enne di origini nordafricane, irregolare e senza fissa dimora, per possesso di documenti falsi, l'uomo è stato anche denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio e per l’inosservanza della normativa sull’immigrazione.

I poliziotti, impegnati in un servizio di osservazione finalizzato al rintraccio dell’autore di furti di borsette, commessi lo scorso gennaio all’interno di tre ristoranti del centro, hanno notato l’uomo che camminava lungo la strada, riconoscendogli una spiccata somiglianza con il ladro ripreso dalle telecamere di videosorveglianza degli esercizi.

Fermato per un controllo è stato trovato in possesso di una carta d’identità belga palesemente falsa e di un blister di 19 pastiglie, contenenti sostanza stupefacente, per il cui trasporto è necessaria la prescrizione medica.

A seguito di verifiche, a carico del 60enne sono emersi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e un decreto di espulsione emesso dal Questore di Milano nel 2020. Sono in corso ulteriori accertamenti per attribuirgli la responsabilità dei tre furti, nel frattempo sarà processato per direttissima per gli altri reati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento