Cronaca Centro Storico / Piazza delle Erbe

Rapine in serie nella movida, in manette un 21enne e il complice di 17 anni

Il modus operandi dei due, che agivano anche da soli, era sempre lo stesso: si avvicinavano alle giovani vittime e li minacciavano con coltelli, bastoni e pietre intimando loro di consegnare gli oggetti di valore

Era diventato un vero incubo per i frequentatori della movida del centro storico, in particolare per i più giovani, che minacciava con coltelli, pietre e bastoni per sottrarre loro smartphone e portafogli, ma dopo settimane di indagine il rapinatore seriale è stato arrestato. Si tratta di un 21enne di origini marocchine, in Italia senza permesso e senza fissa dimora, che alle forze dell’ordine si è più volte presentato con nomi diversi e che era già stato arrestato per reati contro il patrimonio e per spaccio, bloccato proprio nel suo “territorio di caccia” dagli uomini della Squadra Mobile.

A mettere gli agenti sulle sue tracce sono state le tante denunce presentate da ragazzi che hanno raccontato storie molto simili, compresa la testimonianza schiacciante di un giovane preso di mira lo scorso 6 maggio, che alla polizia ha raccontato di essere stato avvicinato da due ragazzi più o meno della sua età (che in seguito si sono rivelati essere il 21enne arrestato e un complice 17enne) che lo hanno minacciato con un coltello e con un sasso e gli hanno sottratto lo smartphone ultimo modello. 

Gli agenti della Mobile hanno quindi raddoppiato gli sforzi e qualche settimana dopo hanno individuato il complice minorenne, anche lui irregolare e con parecchi precedenti di polizia, lo hanno perquisito - trovandogli addosso anche 26 grammi di hashish - arrestato e portato in carcere, e in seguito a controlli incrociati hanno accertato il suo coinvolgimento in altre due rapine messe a segno l’8 e il 16 maggio scorsi

Nei giorni scorsi è stato quindi il turno del 21enne, rintracciato anche grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza disseminate nel centro storico. Anche per lui sono scattate le manette, e il trasferimento nel carcere di Marassi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in serie nella movida, in manette un 21enne e il complice di 17 anni

GenovaToday è in caricamento