menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fincantieri in sciopero, corteo e presidio sotto la Prefettura

I lavoratori dei cantieri di Sestri Ponente e Riva Trigoso si sono dati appuntamento alle 9.30 davanti alla direzione dell'azienda, in via Cipro, per poi attraversare il centro cittadino

Un centinaio di lavoratori Fincantieri sono scesi in strada oggi con uno sciopero e un corteo che da via Cipro si dirige verso via Roma per poi fermarsi  in presidio davanti alla sede della Prefettura.

I lavoratori, che provengono dai cantieri di Sestri Ponente e di Riva Trigoso, si sono dati appuntamento alle 9.30 davanti alla direzione dell’azienda, per poi dirigersi verso il centro cittadino attraverso via Fiume e via XX Settembre, con disagi per il traffico e la circolazione. Intorno alle 11 il corteo è arrivato in via Roma, davanti alla sede della Prefettura, dove una ristretta delegazione di rappresentanti dei sindacati ha incontrato il prefetto mentre all'esterno proseguiva la protesta con striscioni e lanci di fumogeni.

«Ci troviamo davanti a un'azienda pubblica che ha disposto trasferimenti "punitivi", che maschera le proprie inefficienze scaricando sui lavoratori l'incapacità di ridurre i costi di produzione e aumentare la propria efficienza produttiva, un'azienda che prova a risolvere i problemi di produttività facendo lavorare di piu' i lavoratori, e magari gratis», fanno sapere Matteo Bellegoni di Fiom e Federico Vesigna, segretario regionale Cgil, sottolineando che i nodi cruciali al momento riguardano il promesso e ancora non realizzato ribaltamento a mare di Sestri Ponente, definito «propedeutico» allo sviluppo del cantiere, e la necessità di tenere uniti i cantieri evitando di affidare il ramo meccanica di Riva Trigoso a una nuova società.

«Dobbiamo ribadire a gran voce l'indivisibilità dei cantieri e il mantenimento di tutti i processi produttivi in Italia - concludono i sindacati - costringendo l'azienda ad intervenire sull'innovazione di processo e sugli investimenti in  nuovi macchinari, evitando di scaricare tutto sul salario, gli orari e i diritti dei lavoratori».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento