rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Luigi Lanfranconi

L'insegna recita 'centro sportivo', dentro si fa sesso a pagamento

Quattro persone sono finite agli arresti domiciliari con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione

Quello che ufficialmente era un luogo di sport, affiliato al Coni, in realtà celava ben altro tipo di attività. Su ordine del pm Federico Manotti, un appartamento in via Lanfranconi in centro è stato posto sotto sequestro e quattro persone sono finite ai domiciliari.

A. C., genovese di 53 anni, P. G., 53 anni, G. C., 49 anni di Camogli e S. L., genovese di 66 anni, dipendente di una società che fornisce gli steward a Genoa e Sampdoria e nulla ha a che vedere direttamente con le due squadre, avevano aperto il centro 'Oasi di AA Shanti' specializzato in massaggi sportivi.

In effetti in via Lanfranconi i massaggi c'erano, ma di tipo erotico. Secondo quando ricostruito nel corso delle indagini, i quattro facevano parte di una associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Fra i clienti del centro potrebbero figurare anche personaggi illustri. Secondo quanto trapelato, alcune telefonate sarebbero partite dagli uffici del tribunale di Genova. Nel corso delle conversazioni il potenziale cliente si informa sul tipo di prestazione, le ragazze e i prezzi.

La spesa variava fra i 120 ai 150 euro per un'ora di trattamento. Per mantenere vivo l'interesse dei clienti, il centro puntava sull'effetto novità, cambiando sovente le ragazze, come avrebbe suggerito Lagomarsino.

In alcune intercettazioni si sentono i quattro che parlano spavaldi dell'attività e di come essa fosse al sicuro da eventuali blitz delle forze dell'ordine. «Siamo riconosciuti dal ministero di Grazia e giustizia - dice uno degli indagati a un cliente - da noi blitz non ne fanno».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'insegna recita 'centro sportivo', dentro si fa sesso a pagamento

GenovaToday è in caricamento