Cronaca Centro / Piazza Dante

Litiga col rivale e torna armato di pistola, paura in piazza Dante

La lite è scoppiata in mezzo alla strada ed è degenerata rapidamente, sino a quando uno dei due contendenti non è andato a casa a recuperare l'arma

Una lite che avrebbe potuto degenerare in tragedia, quella scoppiata ieri in piazza Dante, dove un uomo ha minacciato il rivale con una pistola

Stando alle prime ricostruzioni, il litigio sarebbe scoppiato in strada e rapidamente degenerato,sino a quando uno dei due contendenti, un 46enne residente nella vicina via di Mascherona, non si è allontanato tornando poco dopo armato di pistola. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri della stazione di Carignano, che l’hanno bloccato, hanno sequestrato la pistola e hanno deciso di perquisire l’appartamento, dove hanno trovato un vero e proprio arsenale.

In particolare, in casa c’erano parecchie cartucce calibro 38, un pugnale militare con lama da 24 centimetri, un coltello a serramanico lungo 15, una scacciacani e una bottiglia di lubrificante per armi. Il 46enne è stato denunciato per detenzione abusiva armi, mentre il rivale, nel frattempo identificato in un 42enne genovese, è stato denunciato per favoreggiamento per avere fornito ai carabinieri una versione dei fatti confusa e diversa da quanto accaduto davvero, nella speranza di evitare conseguenze. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga col rivale e torna armato di pistola, paura in piazza Dante

GenovaToday è in caricamento