Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro / Via Gabriele D'Annunzio

City Park mobilitato, "caccia" al gattino intrappolato nelle auto

Dai dipendenti del parcheggio di piazza Dante a persone che si sono prese a cuore la situazione, tutti alla ricerca del micino che da qualche giorno si aggira tra le macchine miagolando disperato: il sospetto è che si sia rifugiato in qualche cofano, rischiando grosso se qualcuno decidesse di avviare l'auto

L’hanno sentito miagolare disperato, forse affamato o in cerca della mamma, ma nonostante le ricerche a tappeto e la mobilitazione di decine di persone non sono ancora riusciti a trovarlo, e il timore adesso è che possa fare una brutta fine: protagonista un gattino di poche settimane, che ha trovato rifugio nel City Park di piazza Dante, dove si aggira ormai da qualche giorno infilandosi nelle auto per cercare tepore e protezione.

A dare l’allarme sono state alcune persone che hanno dapprima sentito il miagolio, e poi l’hanno avvistato mentre fulmineo si aggirava per le auto parcheggiate: inutili tutti i tentativi di acchiapparlo, messi in pratica non soltanto dai proprietari delle auto, che hanno dato disponibilità affinché si controllasse nei cofani, ma anche da persone che sono venute a conoscenza della situazione e dal personale del parcheggio, che ha anche appeso un cartello negli ascensori per invitare i clienti a fare attenzione quando si prende la macchina.

I gatti, in particolare quelli più piccoli, hanno infatti l’abitudine di cercare rifugio nei cofani delle auto, rischiando così la vita nel momento in cui la vettura viene messa in moto: «Gattino all’interno dell’autorimessa piano G1 - si legge nei cartelli affissi dal personale - Si sposta spesso, quindi prima di mettere in moto fate attenzione». E resta sempre il pericolo che aggirandosi per il parcheggio, il piccolo felino possa finire sotto le ruote di ignari automobilisti.

«Oggi l’abbiamo avvistato vicino a un’auto, ma non siamo riusciti a prenderlo: intorno a mezzogiorno ha smesso di miagolare, e non sappiamo più dove sia. Potrebbe anche essere uscito, ma il timore è che si sia infilato nella macchina e che il proprietario possa decidere di utilizzarla senza prima controllare la sua eventuale presenza», ci racconta Valentina, una delle tante persone che si sono prese a cuore la situazione, aggiungendo di avere già contattato Vigili del Fuoco e la Municipale per chiedere aiuto: «Ma loro possono intervenire solo in presenza del proprietario dell’auto. Abbiamo contattato l’Enpa, che ci ha messo a disposizione una gabbia/trappola per attirarlo con il cibo. C’è anche una ragazza che si è detta pronta ad adottarlo appena lo si trova».

La speranza adesso è che gli sforzi di così tante persone possano salvare la vita a quella che è ormai diventata la mascotte del parcheggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

City Park mobilitato, "caccia" al gattino intrappolato nelle auto

GenovaToday è in caricamento